Distribuzione
Il numero è disponibile gratuitamente online e in parrocchia. È possibile abbonarsi al costo di 10€/anno per ricevere il numero direttamente casa propria.

Pubblichiamo il nuovo numero de “L’Informatore” nel quale trovano spazio le parole di Don Walter che ci introducono alla visita dell’Arcivescovo del prossimo 30 giugno. Ecco di seguito il testo dell’articolo:

Si sta avvicinando a grandi passi la data fatidica del 1 luglio 2018. Per molti questo giorno potrebbe coincidere con la partenza per il mare o per una scam­pagnata al lago. Per altri forse raccon­ta di una ricorrenza significativa della propria vita personale o familiare.

Per tutti noi questo giorno ci ricorda la nascita della nostra Comunità Pastorale Madonna di Lourdes, avvenuta mentre era parroco don Maurizio Braga .

L’allora Vicario Episcopale Mons. Stuc­chi Luigi, aveva determinato che le par­rocchie di Cirimido, Lurago Marinone e Limido dessero vita a un cammino comune con la benedizione della Ma­donna di Lourdes. Nome scelto con un piccolo referendum tra i parrocchiani.

Da allora sono trascorsi 10 anni, si sono succeduti almeno tre Consigli Pastorali, due parroci; Don Giuseppe Zanzi è an­dato in pensione, è arrivato prima don Stefano, poi don Umberto dell’Orto in sostituzione di don Marco Paleari.

Ci è stato regalato un diacono permanente, don Giambattista. Da due anni è stata aggregata la parrocchia di Fene­grò, che già collaborava per la Pastorale Giovanile e così … “abbiamo fatto po­ker!” Ultimo arrivato don Marco Cozzi, sacerdote residente a Fenegrò e incari­cato per Cirimido.

Abbiamo vissuto i grandi eventi: l’anno della fede indetto da papa Benedetto XVI, il giubileo della misericordia di Papa Francesco, la spettacolare giorna­ta del 25 marzo con il Papa proprio a due passi da noi, la presenza della Ma­donna Pellegrina di Fatima.

Quanta strada! Quanti eventi e occasio­ni per crescere nella fede e nell’amicizia reciproca! Chissà se li abbiamo saputi sfruttare fino in fondo per far crescere le nostre comunità come un cuor solo e un’anima sola? Ora si tratta di guar­darci un po’ in dietro e cercare di fare un primo bilancio.

Certamente l’essere insieme ha arric­chito la vita delle nostre comunità. Ha fatto nascere gruppi interparrocchiali di servizio come il gruppo Missionario e il Gruppo Caritas. Ha dato al cammi­no catechistico una visione unitaria sia per quanto riguarda l’iniziazione cri­stiana dei bambini e dei ragazzi sia per il cammino di fede degli adolescenti e dei giovani. I nostri oratori, pur con­tinuando la loro vita, hanno incominciato a collaborare elaborando progetti condivisi e vivendo momenti comunitari come le gite dell’oratorio feriale e le Oratoriadi.

Il Gruppo liturgico ha cercato di dare alle nostre liturgie un linguaggio co­mune e il coro Interparrocchiale ha reso le celebrazioni un momento di alta musica e di intensa preghiera.

Anche la cresima da alcuni anni viene vissuta da tutta la comunità insieme presso il Seminario di Venegono.

Certo a volte si sente dire ancora che “era meglio prima”: “Un pret per cam­panil…’. A volte ci sono fatiche nel co­ordinamento delle attività, qualcuno ragiona ancora e agisce come se la Comunita Pastorale fosse solo un titolo in più aggiunto al nome della parrocchia. Altri non si sono ancora accorti che la comunità vive e progetta cammini comuni… Speriamo che il cammino continui. Ora si tratta di celebrare il decennio.

Sabato 30 giugno alle ore 18.00 il nostro Arcivescovo Mons. Mario Delpini, con il decano di Appiano don Giuseppe, don Maurizio Braga e tutti i sacerdoti della comunità vi danno appuntamento in chiesa a Limido per una concelebra­zione solenne che vuole essere un gra­zie e una invocazione a Dio. Un grazie per il cammino già vissuto e una invocazione per il proseguo. La strada si spalanca davanti a noi e ci prepara già nuove prospettive. Una tra tutte: La prossima Missione Po­polare dell’Avvento 2019 che coinvolge­rà tutta la Comunità Pastorale Allora auguri comunità, auguri a tutti e buon cammino.

Icon

L'Informatore - Estate 2018 8.23 MB 6 downloads

...