Anche quest’anno saranno migliaia i partecipanti al pellegrinaggio diocesano dei preadolescenti a Roma dopo Pasqua (17-19 aprile).

Ogni gruppo organizzerà in autonomia il viaggio, il vitto, l’alloggio e il programma delle giornate, facendo riferimento alle tappe comuni da vivere insieme. Martedì 18 aprile, alle 10, la Santa Messa nella Basilica di San Pietro presso l’altare della Confessione (altare papale) presieduta dal cardinale Angelo Comastri, Arciprete della Basilica vaticana e Vicario generale per la Città del Vaticano (il libretto della celebrazione farà da pass d’ingresso in San Pietro). Mercoledì 19 aprile, alle 10.30, l’udienza generale con papa Francesco in piazza San Pietro (i biglietti d’accesso saranno consegnati dalla segreteria Fom dopo la Messa in San Pietro).

Il pellegrinaggio ha grande importanza all’interno dell’itinerario di accompagnamento dei «preado» perché il viaggio diventa per loro motivo per fare gruppo, vivere in autonomia alcuni gesti che mettono in gioco la fede personale e la capacità di vivere l’amicizia e le relazioni, e sentirsi anche parte della Chiesa universale, a contatto con nuove realtà che non sono abituali nelle esperienze dei ragazzi.

Le iscrizioni per partecipare al pellegrinaggio si chiudono venerdì 31 marzo. Dal 3 aprile ritiro del materiale presso la sede della Fom (via Sant’Antonio 5, Milano) e il versamento del contributo spese di 5 euro a partecipante. Il sussidio dedicato al pellegrinaggio dei preadolescenti è Un giro per Roma (Centro Ambrosiano), che si ispira al «giro delle sette chiese» voluto da San Filippo Neri.