Riflessione

La sapienza di un piccolo germoglio

di

don Mario MAGGIONI

Basta poco per cambiare il mondo! Anche un solo germoglio? Certamente!    Ecco ci dice oggi il profeta Isaia (11,1-2)

Un germoglio spunterà dal tronco di Iesse, un virgulto germoglierà dalle sue radici. Su di lui si poserà lo spirito del Signore.”

Il segreto di questo germoglio sta proprio nello “spirito del Signore” che si posa su di esso. Questa è la forza rivoluzionaria e trasformatrice di un piccolo germoglio, che è capace di’rompere’ la terra e di crescere.

Dopo la preghiera di adorazione che abbiamo fatto a Cascina per la Festa dell’Immacolata, uno dei preseti scrive:

“La breve adorazione di ieri sera, nella sua semplicità e sobrietà, mi ha fatto pensare a due cose. La prima è che il Signore non ha bisogno di grandi apparati. La seconda è che, guardando i pochi volti presenti, il Signore non ha bisogno neanche dei grandi numeri. Fermandoci a pregare abbiamo gettato un piccolo seme, nel terreno della comunità, per far crescere relazioni fondate sul Vangelo. Il frutto di questo momento è il modo fraterno con cui i presenti si sono salutati al termine, in un clima familiare.”

Allo stesso modo, noi preti e il diacono Tita vi abbiamo rivolto una lettera con gli auguri di Natale. Non potendo passare di casa in casa, vi offriamo questo piccolo segno di comunione e di affetto. Vi troverete anche una semplice indicazione per la preghiera natalizia. Nell’ultimo incontro del Consiglio Pastorale si è anche pensato di prendere alcune copie di questa lettera e ‘consegnarle’ a domicilio. E’ un modo per farci prossimi e ‘contagiare’ il vicino, l’amico, il parente. Chi la riceve può fare altrettanto con altri amici, parenti, persone sole e anziane, con qualche famiglia in difficoltà. E’ un modo semplice per far germogliare il piccolo, ma potente seme. Confidiamo nella forza dello Spirito!

Pubblicato venerdì 11 Dicembre 2020
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email