Riflessione

"Pace a questa casa e a chi vi abita!"

di

Padre Attilio GUELI

Frate e Responsabile della Missione Popolare Francescana dell'Avvento 2019

Apriamo il nostro cuore a Cristo “Driiiiin!”, “chi è? “sono il frate delle missioni popolari!”: un giorno, durante le visite nelle case nel tempo delle missioni popolari di Novembre del 2012 di Schianno, nel Varesotto, ho incontrato in una casa una mamma con il pancione della gravidanza: per lei si prevedono tanti cambiamenti. Mi ha mostrato la futura cameretta per il bimbo. La casa sta cambiando. Quando nascerà il bimbo anche le abitudini cambieranno, gli orari cam­bieranno … La vita che nasce cambia la nostra vita in un dono d’Amore … allo stesso modo: la consapevolezza che Cristo desidera “nascere”, e vivere nel nostro cuore ogni giorno, cambia la nostra vita in una occa­sione di essere dono per l’altro. Il Vangelo vuole entrare a casa tua e la missione popolare ci ricorda che è bene “tenere gli occhi ben aperti” per non perdere un Tesoro che è per noi, un qualcosa di prezioso che non va perduto … e dipende solo da noi, nessun altro può farlo al nostro posto. La missione popolare è un grido che irrompe nell’ordinario:
“Gesù: sei la mia SALVEZZA, ti seguirò in eterno!” “Pace a questa casa e a chi vi abita!”: quando un frate, una suora visita la tua casa … lascia a te il compito, la responsabilità di benedire la tua vita, di permettere a Cristo di essere protagonista della tua Storia. llifferta che doni alla par­rocchia, e non al missionario, è solo il segno di voler offrire tutto a Dio Padre, perché, per mezzo dello Spirito Santo, Cristo può trasformare tutta la tua vita in un prodigio di Santità. Non ci sono sfumature di grigio nel Regno dei cieli: o è bianco o è nero … o è “si” o è “no” … non esistono vie di mezzo.
Gesù vuole salvarti tutto, non una parte di te … Gesù ti vuole felice in eterno …. non solo un po’, per un po’ di tempo … siamo liberi di scegliere una vita mediocre, cioè a tirar a campare in modo passivo, oppure vivere il bisogno autentico dell’incontro ecce­zionale con Gesù Cristo, l’unico che può cam­biare la nostra vita in una splendida missione d’Amore.

Pubblicato martedì 11 Dicembre 2018
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email