Si è svolta in serata la Celebrazione Eucaristica in Chiesa Parrocchiale con la presenza della Statua della B.V. di Caravaggio, che nell’occasione viene nuovamente esposta alla devozione dei fedeli dopo gli interventi di restauro che sono stati fatti nell’ultimo mese.

Il fatto

Questo appuntamento trova spazio come conseguenza dell’accaduto lo scorso 4 maggio 2018, quando venne annunciata la scomparsa della statua che vigila nella cappellina all’ingresso di via della Pace. L’effige, poi ritrovata sul territorio di Mozzate, venne restituita durante la settimana successiva. Presentava condizioni che non ne consentivano di nuovo l’esposizione, così durante il mese di maggio la statua è stata sottoposta ad un’opera di restauro che ha consentito di riportarla al suo “splendore”.

La processione

Diverse sono state le persone che, in questa serata dalle condizioni meteorologiche incerte, hanno deciso di “camminare con Maria” accompagnandola con una processione Aux Flambeaux. Presenti alcuni componenti del gruppo Pro Loco che hanno retto la Statua della B.V. di Caravaggio durante il tragitto, mentre, un gruppo di volontari ha collaborato attivamente per una buona riuscita della processione. Hanno partecipato anche il Sindaco di Lurago, Luigi Berlusconi, e alcuni componenti delle associazioni luraghesi.

Giunti alla cappellina, anch’essa rinnovata per l’occasione, una breve sosta davanti alla statua della Beata Vergine: a lei ci rivolgiamo con il canto del Magnificat per invocarne la sua protezione e il suo consiglio. “Maria, guida tutto il mondo attraverso la forza del tuo amore e del tuo sostegno materno” sono le parole della preghiera che conclude l’intervento di Don Stefano.

Al termine, il Sindaco, Luigi Berlusconi, si rivolge ai presenti presentando la sig. Marinoni, appartenente alla famiglia che commissionò la costruzione della cappellina: “Un grazie a tutti voi e al vostro Sindaco”. Marinoni prosegue raccontando anche il motivo della costruzione della struttura che ospita la statua: “Questa Madonna ha salvato un mio famigliare che in passato, passando su questa via per recarsi all’ospedale più vicino, ha rimesso ciò che gli stava provocando il soffocamento”. Conclude Berlusconi: “Giovani, bambini e ragazzi, vorrei che tra 40 o 50 anni vi ricordiate di questa Madonna, di questa serata e della testimonianza preziosa della signora”

Il ringraziamento

Non è mancata, durante la serata, l’occasione per rivolgere un ringraziamento da parte di tutta la comunità ad Amedeo Berlusconi che si è reso disponibile per lo svolgimento dei lavori di restauro, all’Amministrazione Comunale per l’interesse dimostrato e a tutti coloro che hanno reso possibile di riportare la Statua della Beata Vergine del Rosario a vegliare su tutti coloro che, passando per quella via, ne invocano il suo consiglio e la sua protezione.